News

Le ultime novità

Citizen, un secolo di innovazione

Nel 2018 Citizen festeggia il suo centenario. 100 anni in cui l’azienda giapponese specializzata nella produzione di orologi da polso si è focalizzata sull’innovazione, rivoluzionando il mondo dell’orologeria. Sono tre, infatti, le tecnologie brevettate: Eco-Drive, Radiocontrollo e Supertitanium.

Eco-Drive risale al 1976 quando Citizen brevettò il primo orologio analogico al quarzo che utilizza la luce come fonte d’energia. L’orologio funziona senza mai sostituire la batteria o nel, caso dei movimenti meccanici, senza le ricariche manuali. In più gli orologi Citizen hanno una riserva di ricarica: se completamente carichi continuano a funzionare al buio per almeno 6 mesi. La casa giapponese ha anche inventato il primo indicatore che rileva l’intensità di luce che colpisce il quadrante e presenta il livello di generazione di energia.

Il radiocontrollo permette, invece, una precisione assoluta nella misurazione del tempo. Brevettato nel 1993 si è evoluto nel tempo passando dal radiocontrollo terrestre a quello satellitare: il margine di errore di un orologio è di 1 secondo ogni 100 mila anni!

Per quanto riguarda lo studio dei materiali Citizen ha brevettato il Supertitanium, che unisce alla leggerezza tipica del titanio la resistenza all’abrasione. Oggi viene anche proposto in versione Ptic con finitura al platino che aggiunge ancor più lucentezza all’orologio.

Oltre a Citizen, l’azienda giapponese è presente nel mercato italiano anche con il brand Vagary.

Ecco la pagina ufficiale che celebra il 100esimo anniversario di Citizen.

Leggi l’articolo pubblicato sul Sole 24 Ore.